bellezza

"COME TI DIVENTO BELLA...": BILANCIO DELLE PRIME 6 SETTIMANE

20:04

Foto by Giulia raia
Eravamo a fine agosto e me ne stavo sdraiata a letto, oppressa dall’afa; mi sentivo lenta, goffa e pesante, provavo una spiacevole e frustrante sensazione di balenottera spiaggiata! Non potendo chiedere aiuto a Greenpeace, ho pensato (il cervello era sempre agile e sveglio, per fortuna) che dovevo darmi da fare in qualche modo e, alla fine, ho deciso di lanciare una sfida a me stessa: così è nata l’idea del progetto “Come ti divento bella...”.
Volevo che il mio corpo “rispondesse ai comandi” e tornasse a funzionare come ricordavo fosse in grado di fare e, per prima cosa, dovevo trovare un posto dove allenarmi; ma, al di là delle ovvie considerazioni su attrezzature e professionalità, non cercavo “solo” una palestra, volevo un ambiente dove essere a mio agio e non sentirmi semplicemente una cliente, ma una persona da seguire e della quale prendersi cura.
Le mie ricerche accurate mi hanno portata alla “Palestra Life – Semplicemente per tutti” di Lucca (dove ho scoperto un ambiente straordinario anche dal punto di vista umano, ma di questo avrò modo di riparlare prossimamente): la scelta si è rivelata azzeccatissima!
Così è cominciato il progetto “Come ti divento bella...”il mio peso era di 73,300 chilogrammi.
Gli stessi criteri mi hanno guidata nella scelta di altre due collaborazioni (altrettanto azzeccate): quella imprescindibile con una professionista che si occupasse del mio regime alimentare (la Biologa Nutrizionista Ylenia Zucconi) e una non solo utile, ma anche piacevolmente ludica con il Centro Estetico Tahara di Lucca.
Inoltre, nell’ambito della Palestra Life, ho potuto conoscere e affidarmi alla professionalità della Dottoressa Osteopata Gemma Alberigi.
Dopo sei settimane di lavoro con questo team straordinariamente assortito (che vi ho presentato dettagliatamente nei post precedenti) è arrivato il momento di tracciare un primo bilancio dei risultati raggiunti.
Ma prima vi racconto anche i dettagli del piano di lavoro.
Foto by Giulia raia
Mi alleno 2 volte a settimana col personal trainer Matteo Diodati, con grande intensità, ma senza postumi di stanchezza; altre 2 volte a settimana faccio cardio con lo slim belly (leggi post dedicato) e una volta vado di donna life (vedi altro post). In più seguo anche i miei adorati corsi , tabata, g.a.g. e pilates.
Cominciamo con il freddo, ma incontrovertibile linguaggio dei numeri: ho perso in totale 17 cm dei quali 5 al giro vita, peso 7 chili in meno (perfettamente ...in linea col programma di dimagrimento graduale) e sono tornata alla taglia 42, cosa che mi ha permesso di indossare un bel numero di abitini che riposavano da tempo nel mio armadio.
Non sono certo il tipo che si vergogna del proprio corpo ma ora, semplicemente, mi piace di più; la cellulite si è attenuata quasi scomparsa e la tonicità muscolare è decisamente aumentata, specialmente la zona cosce e addominali (il così detto Core che secondo Matteo, il mio personal trainer è il mio punto forte ,insomma sono una donna di buon CORE): se non sono ancora flessuosa come un giunco (ma non manca poi molto!), la triste sensazione di sentirsi balenottera spiaggiata è ormai dimenticata
Il lavoro specifico impostato da Matteo ha fatto anche scomparire i quasi quotidiani attacchi di labirintite, che mi perseguitavano da tempo e mi ha consentito di apprendere un nuovo metodo di respirazione, utile non solo durante gli allenamenti, ma anche nella quotidianità.
Ad esempio, prima guidavo praticamente in apnea e ora questo non mi succede più; dice mio marito, non proprio entusiasta del mio stile di guida, che in apnea resta chi ha la ventura di incontrarmi in auto.
Inoltre dormo di un sonno profondo e riposante e, nonostante il buonumore non mi abbia mai fatto difetto, anche sotto questo punto di vista trovo dei miglioramenti.
Mi sento in forma, rilassata e piena di motivazioni: “Come ti divento bella...” continua!

Grazie ancora alla Palestra Life, a Matteo Diodati, alla Dottoressa Osteopata Gemma Alberigi, alla Biologa Nutrizionista Ylenia Zucconi, al Centro Estetico Tahara, alla bravissima fotografa Giulia Raia, che documenta i cambiamenti e a tutte voi che mi seguite e supportate.  

You Might Also Like

0 commenti

Segui Siate Fate by Email

Like us on Facebook