HO SCOPERTO IL COUNSELING FILOSOFICO CON LA DOTTORESSA ELENA CHIOCCHETTI

11:30


Era uno di quei lavori provvisori, che si fanno in gioventù per racimolare un po' di soldini; eravamo le ragazze della Carta Fedeltà di una nota catena di supermercati: un gruppo meravigliosamente affiatato, che lavorava divertendosi e si frequentava anche nel tempo libero. Ma l’esperienza fu breve e quei mesi entrarono rapidamente nel novero dei ricordi piacevoli, prima che ognuna di noi prendesse altre strade: due avvocati di successo, un esponente politica, un magistrato e la sottoscritta, che fa quello che ha sempre voluto fare.

Con grande gioia reciproca, la mia strada e quella della Dottoressa in Filosofia Elena Chiocchetti sono recentemente tornate a incrociarsi. 

Baci, abbracci, racconti e una scoperta: Elena ha frequentato un Master triennale a Torino divenendo così esperta di Counseling individuale a indirizzo filosofico, una disciplina che non conoscevo e ho sperimentato con curiosità, trovandola di estremo interesse e grandissima utilità.

Il Counseling individuale a indirizzo filosofico è un intervento di aiuto all’individuo finalizzato alla risoluzione di problemi esistenziali, attraverso l’uso di metodi di pensiero, di ragionamento e di analisi di tipo filosofico. 

In analogia alla maieutica socratica, il counselor filosofico stimola i processi di pensiero logici e razionali del soggetto agendo con una funzione di chiarificazione e di facilitazione, tesa alla risoluzione o alla risposta a domande o problemi dell’esistenza, utilizzando le personali risorse del cliente, che devono essere attivate e condotte.

La “conduzione” del processo si basa su metodologie di lavoro di tipo filosofico che, a seconda delle personali caratteristiche del cliente o del problema portato, possono essere di vario tipo (dialettica, fenomenologica, esistenziale, maieutica, ermeneutica, ecc.). 

Nel Counseling Filosofico viene dato rilievo al rapporto interpersonale come fondamentale occasione per fare filosofia (è dal nel rapporto, che si sviluppa il discorso filosofico) e alla relazione, intesa come campo di attuazione di dinamiche psichiche, che rendono necessario al counselor il possesso di una consapevolezza psicologica, senza per questo agire con o attraverso essa.

L’entrare in empatia rappresenta una modalità fondamentale di essere in relazione con l’altro, utile a una comprensione del suo mondo interno, che possa consentire di identificare la migliore via di rielaborazione del problema. L’empatia è quindi un momento propedeutico al lavoro di tipo filosofico, senza rappresentare di per sé un elemento curativo.

Infine il counselor filosofico non usando metodi, strategie e teorie proprie della psicologia e non agendo con intenti diagnostici o terapeutici, si differenzia nettamente dal lavoro psicologico e psicoterapeutico, in quanto si rivolge a problemi critici dell’esistenza, a forte carattere filosofico; problemi specifici, non patologici e quindi non da “curare”, ma da risolvere, analizzare o approfondire. 

Si occupa quindi di problemi quali crisi di significati o valori, il senso della vita, della morte, della malattia, questioni etiche e morali, processi decisionali ecc. 

Si configura come relazione di aiuto, nel senso che aiuta l’individuo nel proprio percorso di ricerca interiore e nella soluzione di problemi esistenziali, non certamente nella soluzione di conflitti o dinamiche intrapsichiche. 

Tutte queste considerazioni non escludono il fatto, che il counselor possa interagire con altri professionisti della salute come medici, psicologi, psicoterapeuti o pedagogisti, in uno spirito di collaborazione capace di mettere al centro sempre e solo la salute e il benessere dell’individuo.

In definitiva il Counseling filosofico:

- E’ un’attività professionale il cui obiettivo è il miglioramento della qualità di vita del cliente, sostenendo le sue capacità di autodeterminazione.

- Offre uno spazio di ascolto e riflessione, nel quale esplorare difficoltà relative a processi evolutivi, fasi di transizione e stati di crisi.

- Pone l’uso della filosofia al servizio dei dilemmi quotidiani.

È un intervento breve (15 incontri max) finalizzato a risolvere/chiarire problemi che il cliente vive nel “qui e ora”.

Facilita i processi decisionali attraverso l’utilizzo di tecniche efficaci mutuate dal panorama filosofico.

Per ulteriori approfondimenti sulla figura del Counsiling professionale, si può consultare il sito dell’Associazione di categoria:

AssoCounseling (www.assocounseling.it).

La Dottoressa Elena Chiocchetti riceve nel suo studio di piazza San Romano, 14 a Lucca. 

Contatti.

E-mail: counselingchiocchetti@gmail.com

cell. 3534142996

You Might Also Like

0 commenti

Segui Siate Fate by Email

Like us on Facebook