bellezza

COME TI DIVENTO BELLA OVER 40

19:53


Per un lungo periodo della vita ho sbandierato gioiosamente la mia adipe: più che costituire protezione termica e riserva di materiale nutritivo ed energetico come recitano i manuali di medicina, rappresentava la prova tangibile di una naturale propensione al godimento eno-gastronomico, la testimonianza incontestabile della passione per la buona tavola e la convivialità.
Era il risultato di anni di duro lavoro: le gite con mio marito, che avevano come meta lo scovare delizie gastronomiche nascoste; il the pomeridiano, in compagnia delle amiche più care e di un inesauribile assortimento di dolci, dolcetti e biscottini; la visione estatica degli adorati film e la lettura dei libri preferiti, accoccolata sul divano di pelle, in compagnia di stuzzichini piccanti e un buon bicchiere.
Il piacere trasmesso dalle papille gustative mi saziava, lasciandomi in pace con me stessa; pensavo semplicemente di essere una donna un po' in carne (anche perché costretta a stare troppe ore seduta al computer) dall'aspetto piacevole e, se proprio non ero innamoratissima del mio aspetto, neanche mi dispiaceva.
Le possibili conseguenze a lungo termine sulla salute, non le ho mai prese troppo sul serio.
Poi è successo che mi hanno ceduto il posto a sedere sul bus, consigliato la cassa prioritaria per donne incinte al supermercato e un amico comune che non vedevamo da un po', in perfetta buonafede, ha fatto a mio marito gli auguri che, di solito, si riservano a un futuro padre.
Quando poi ho incontrato un vecchio e caro amico di gioventù (non lo vedevo da vent'anni) e lui, senza nessuno scrupolo, mi ha detto che non mi aveva riconosciuta perché, cito testualmente “ti sei raddoppiata”, il leggerissimo sospetto che, forse, stavo un pochino esagerando ha cominciato a farsi strada nella mia mente, per troppo tempo protesa esclusivamente verso cucine, forni e cantine.
Alla luce di quel primo barlume di razionalità, mi sono messa a ricordare cosa era in grado di fare, vent'anni fa, il mio corpo di ex ballerina di danza classica e a prendere tristemente atto di quello che non è più in grado neanche di pensare di fare adesso.
Le gambe erano “compassi che misurano il globo terrestre in tutte le direzioni, donandogli il suo equilibrio e la sua armonia”; il ventre era piatto; i muscoli tesi e guizzanti; il corpo in movimento dava, nel suo insieme, un'impressione di leggerezza, ritmo e rispetto delle proporzioni: il paragone col presente è impietoso!
Senza contare che, rispetto al peso medio di una donna di 48 anni e della mia altezza, mi porto addosso, ventiquattr'ore su ventiquattro, una specie di zavorra del peso di una quindicina di chili e di questo superlavoro, prima o poi, il cuore e l'apparato muscolo-scheletrico, potrebbero presentarmi il conto.
Ho deciso che dovevo darmi una regolata, seriamente e alla svelta e, a botta sicura, mi sono rivolta alla professionalità della Palestra Life; mai decisione fu più azzeccata, perché da lì è nata la collaborazione che ha portato al progetto del quale inizio oggi a raccontare: “Come ti divento bella over 40”!
Mi aspetta un anno intero fatto di allenamenti mirati e regime nutrizionale controllato e, in virtù del rapporto di collaborazione con la Palestra Life avrò a disposizione, in un ambiente piacevolmente stimolante, grande professionalità, cura dei particolari, consigli nutrizionali, una osteopata, un personal trainer e, last but not least, attrezzature all'avanguardia e di ultimissima generazione.
Su questo blog, ogni settimana per 12 mesi, apparirà un post che, di volta in volta, documenterà i miei sforzi, mostrerà cambiamenti e miglioramenti, presenterà le figure professionali coinvolte nel progetto.
Un resoconto periodico, utilissimo alle donne di qualsiasi età che hanno a cuore la forma fisica e il proprio benessere (meglio prevenire ...con quel che segue) e imprescindibile per tutte coloro che “vorrebbero, ma si sono auto-convinte (sbagliando) di non potere”: scopriremo insieme come, in questo caso, volere e potere diventino sinonimi e “ce la farò” sia una certezza.
1, 2, 3 via: si parte! In un anno da 73 kg, col mio impegno, la mia dedizione al progetto e le grandi professionalità che “LIFE esclusivamente per tutti” mi mette a disposizione, raggiungerò l'obiettivo dei 58 kg.

Arrivederci quindi alla prossima settimana e mi raccomando: Siate e Fate!

You Might Also Like

0 commenti

Segui Siate Fate by Email

Like us on Facebook