Acqua di san giovanni

ACQUA DI SAN GIOVANNI

19:34

Oggi 24 giugno è la notte di San Giovanni, una notte piena di magia.
Infatti, secondo credenze che risalgono alla notte dei tempi, il solstizio d'estate è la porta usata dalle antiche divinità per introdurre nel mondo, sotto forma di rugiada, i nuovi nati.
Ecco perché si dice che, proprio stanotte, cadrà la “rugiada degli Dei” e dato che piante e fiori saranno, come conseguenza, sotto l'influenza positiva di una forza benigna, il momento è propizio per preparare l'Acqua di S. Giovanni.

La mia ricetta è la seguente: iperico comunemente detto “erba di S, Giovanni (ne ho una bella pianta in terrazza); rosa tea e rosa canina direttamente dal mio giardino e per finire, dall'orto, una serie di erbe aromatiche come timo, menta, rosmarino, basilico, lavanda e salvia.
Durante la passeggiata nel mio bosco ho infine raccolto finocchio selvatico, ginestre e mazzi di sambuco.
Le erbe vanno immerse in una bacinella di vetro o ceramica piena d'acqua, che deve restare esposta alla luna tutta la notte; la luna e la rugiada magica faranno si che i principi delle erbe vengano estratti, conferendo all'Acqua poteri curativi e cosmetici.
Personalmente la imbottiglierò e la userò ogni mattina per sciacquare il viso; subito dopo, sulla pelle ancora bagnata, due gocce d'olio extra vergine d'oliva di quello mio, buono, toscano.


I benefici saranno evidenti: pelle luminosa e colorito vivace!

You Might Also Like

0 commenti

Segui Siate Fate by Email

Like us on Facebook